MOTORI24

				FOTO: Due prototipi e un nuovo stabilimento per Lambretta
19 gennaio 2012

Due prototipi e un nuovo stabilimento per Lambretta

di Gianluigi Guiotto
STAMPA INVIA IN EMAIL riduci testo ingrandisci testo

Dopo l'ottimo riscontro di pubblico allo scorso Salone della moto milanese, Lambretta ha annunciato due nuovi prototipi per quest'anno. A pochi mesi dalla presentazione del modello LN 125 e 151, lo stesso team di progettazione, composto da tecnici italiani e guidato dal designer Alessandro Tartarini (figlio di Leopoldo, fondatore di Italjet, azienda con oltre 50 anni di esperienza nel settore motociclistico), presenta i prototipi dei nuovi modelli LJ e LT 50. Lambretta LJ sarà dotata di un motore monocilindrico a quattro tempi con tre valvole e raffreddamento a liquido. Il modello LT, invece, avrà un motore a due tempi con raffreddamento ad aria. Come le altre Lambretta – e come il progetto originale – anche i prototipi hanno scocca in lamiera. Lambretta è un progetto tutto italiano, nato in Italia e coordinato da uno staff di tecnici italiani. In particolare, l'ispirazione per il modello LN è arrivata dalla serie Special, progettata a metà degli anni Sessanta dall'ingegner Gian Luigi Sessa. Il modello LN è disponibile in tutto il mondo nella cilindrata 125 ed esclusivamente per l'Italia anche nella versione 151 cc. Infine, un'altra grande novità per il 2012, particolarmente significativo vista la fase economica attuale: è stato, infatti, annunciata l'apertura in primavera dello stabilimento di Lambretta a Ghisalba in provincia di Bergamo.

 
RSS


shopping

in collaborazione con MOTORNET.IT