MOTORI24
24 agosto 2015

Volkswagen Touran, la nuova generazione sposa l'hi-tech

A bordo tanto spazio, motori sobri e soluzioni da «connected car»
di Cesare Cappa

				FOTO: Volkswagen Touran, la nuova generazione sposa l'hi-tech
STAMPA INVIA IN EMAIL riduci testo ingrandisci testo

Spazio, consumi e versatilità sono qualità imprescindibili quando si tratta di famiglia. Requisiti che la nuova edizione di Volkswagen Touran non manca assolutamente. Però, al di là delle consuete discussioni circa volumi e dimensioni, la monovolume di Wolfsburg gioca la carta dell'infotainment. Dettaglio a cui il pubblico sembrerebbe essere sempre più attento. Particolare necessario per assicurarsi il successo tra i genitori 2.0.
E allora da Volkswagen rilanciano le quotazioni della propria Touran con il sistema Car-Net, che, in un'unica tecnologia, racchiude l'offerta MirrorLink, CarPlay e Android Auto. Ossia il meglio della connettività tra vettura e “telefonini”. Il Car-Net è stato sviluppato sulla piattaforma modulare d'infotainment denominata Mib 2. Mentre l'auto è stata realizzata sul recente pianale Mqb, divenuto un tratto distintivo dell'attuale produzione tedesca.

Diverse sono le possibilità offerte dalla multimedialità firmata Car-Net, che non solo consente di condividere le proprie applicazioni attraverso il display touch screen, ma grazie a un'app dedicata (App Media Control) permette di comandare il dispositivo da remoto attraverso un tablet. E quando Car-Net viene collegato a MirrorLink e a una telecamera GoPro, è possibile visualizzare sullo schermo ciò che accade a bordo. Oltre i 6 km/h il sistema trasmette immagini ogni 5 secondi. Un carico tecnologico da renderla un'ammiraglia per famiglie. E se la comunicazione genitori-figli si presenta spesso come un problema, la nuova Volkswagen Touran prova a offrire una soluzione almeno sul piano pratico. Guidatore e passeggeri sono messi in relazione attraverso l'impianto vivavoce e gli autoparlanti collegati al sistema di infotainment, che amplifica il suono delle voci.
Touran non è però solo “chiacchiere e bottoni”. L'arrivo del pianale Mqb ha reso la vettura più grande e spaziosa. Merito sopratutto del passo maggiorato (2.791 mm): più di 113 mm rispetto all'edizione precedente. Un dato che ha alterato il complesso “geometrico” di Touran. La larghezza è pari a 1.814 mm (+41 mm), mentre l'altezza si è fermata a quota 1.628 mm (-6 mm; senza mancorrenti sul tetto). E il valore della lunghezza è di 4.527 mm (+130 mm). Per il mercato italiano i sette posti saranno di serie. Tra gli accessori a listino, pure il portellone con la funzione di apertura automatica tramite il piede.

I comparti in cui è possibile stipare gli oggetti sono molteplici e alcuni adottano soluzioni elementari quanto efficaci. Sotto il bracciolo centrale trova posto una sorta di cestino, utile per essere svuotato rapidamente. Il volume del vano bagagli può arrivare sino alla soglia dei 1.857 litri. Anche in questo caso gli espedienti alternativi non mancano. Un fermo, amovibile grazie al rivestimento in velcro, può essere impiegato per bloccare le valige quando si viaggia a mezzo carico.
Le aspettative sulla gamma motori si avverano grazie a una motorizzazione turbo benzina e a due turbodiesel, per un totale di quattro livelli di potenza. Apre le danze il rinnovato 1.2 Tsi da 110 cavalli, abbinato a un cambio manuale a sei marce. Stessa cavalleria, ma alimentazioni differenti, per il 1.6 Tdi. E oltre al manuale si palesa pure l'automatico doppia frizione Dsg. Che, secondo quanto dichiarato dalla Casa, garantisce un consumo di appena 4,1 l/100 km. Più potenza significa cedere al richiamo del 2.0 Tdi da 150 cavalli che, da dicembre, sarà accompagnato anche da una versione da 190 cavalli (equipaggiata solo con il cambio Dsg).

Semplice e consapevole l'approccio alla strada, in linea con un'auto per famiglie. Tant'è che sia la sicurezza sia i sistemi “allegati” sono una certezza sulla monovolume tedesca.
In vendita a partire da settembre, la nuova Volkswagen Touran sarà disponibile in cinque allestimenti distinti: Trendline, Comfortline, Highline, Business ed Executive. La fascia di prezzi è compresa tra i 24.500 euro del modello 1.2 Tsi 110 cv Trendline e i 38.950 euro di quello 2.0 Tdi 190 cv Executive Dsg.

RSS

in collaborazione con MOTORNET.IT